02/03/09

"Prestami Una Vita" [Romanzo Di Gianni Zanata- 2° Edizione]

Cari lettori, ho il piacere di segnalarvi che sta per uscire la seconda edizione di "Prestami una vita", il romanzo opera prima dell'amico Gianni Zanata.
Ho avuto il piacere e l'onore di seguire l'esordio del romanzo e le tappe successive. E' con un moto di orgoglio, pertanto, che sono qui a darvi questa informazione, passatami da Gianni stesso mediante una mail, che posto di seguito.



Scrive Gianni:
Cari amici, sono passati quasi sei mesi dall’uscita di “Prestami una vita” e vorrei ringraziarvi per l’incoraggiamento e per il sostegno che mi avete dato. Senza il vostro supporto, l’esordio sarebbe stato molto più difficile. Se il libro ha avuto un buon riscontro è anche per merito del vostro passaparola e del vostro aiuto. Grazie ancora, di cuore.
Ora ci sono un paio di novità, tutte positive, che voglio condividere con voi. La prima è che la Casa editrice, la Edizionirebus, sta per stampare la seconda edizione del romanzo. E qui ci starebbe bene un bel punto esclamativo.
Un’altra bella novità è che “Prestami una vita”, insieme alle ultime proposte editoriali della Edizionirebus, sarà presentato ad aprile alla Fiera del Libro di Genova e, a maggio, alla Fiera Internazionale del Libro di Torino. Qui invece il punto esclamativo ci sta tutto, senza condizionale.

Inoltre, spero vi piaccia la nuova impostazione grafica del sito http://www.giannizanata.it/
Ci trovate un po’ di tutto: aggiornamenti sulle date di presentazione del libro, rassegna stampa, video, audio e fotografie.
Visto che ci sono, infine, vi ricordo l’appuntamento ravvicinato di domenica 8 marzo.

L’incontro è alle ore 19.00 al locale “Canone Inverso”, in via Sant’Alenixedda 111 (Galleria Ormus, vicino Piazza Giovanni XXIII) a Cagliari.

Con me ci saranno il critico letterario Paolo Lusci, l’attore Elio Turno Arthemalle e il contrabbassista Nicola Cossu.
Vi aspetto.
Grazie di nuovo, un abbraccio.
Gianni.

15 commenti:

  1. Cagliari e' lontana, ma noi saremo li...
    un abbraccio
    Saba

    RispondiElimina
  2. Ciao Annarita, ciao a tutti.
    Il supporto di questo Blog è stato davvero prezioso e desidero ringraziare pubblicamente Annarita e tutti gli abituali frequentatori di questa "piazza" virtuale.
    Ai cagliaritani rinnovo l'invito di fare un salto domenica prossima al "Canone Inverso".
    A tutti gli altri un abbraccio e un "A Presto!", prima o poi salterò dalle vostre parti...

    Buona vita.
    Gianni

    RispondiElimina
  3. Gianni...un secondo : in bocca al lupo!

    Ci conosceremo a Torino, alla Fiera del Libro.

    RispondiElimina
  4. Sorellina Grazie.
    Tesoro come sempre.
    Vale

    RispondiElimina
  5. Un grande augurio a Gianni, che sia l'inizio di una lunga e ricca carriera di scrittore.
    Rino.

    RispondiElimina
  6. Sembra molto interssante... La frase di copertina mi attira... Farò un salto in biblioteca...

    RispondiElimina
  7. Saba, questo è certo!:)

    abbracci

    RispondiElimina
  8. Cari Gianni e Pier, nessun ringraziamento. Come ho già scritto nel post, è stato un piacere e un onore.

    Un abbraccio cumulativo:)

    RispondiElimina
  9. Rino, ovviamente mi unisco al tuo augurio sincero!:)

    RispondiElimina
  10. Te lo assicuro Veggie. Ho già letto il romanzo e merita molto.

    RispondiElimina
  11. Annarita tra le mie letture c'è stato anche Socrate, e man mano che lo leggevo restavo sbigottita dalle sue parole...e pensare che non ha lasciato uno scritto.

    In questo libro lessi una frase che non ho più dimenticato

    Un giorno un amico di Socrate lo invitò ad andare con lui in campagna.
    Per convincerlo, gli illustrava tutte le bellezze della natura.

    Socrate lo guardò e gli rispose...
    "la natura non ha bisogno di me,
    la mia presenza è importante qui in città dove ci sono anime da curare..

    Aveva ragione la natura nasce, cresce e muore incurante di noi e delle nostre lacrime è vorace e inghiotta tutto senza pietà.

    L'uomo serve al suo simile perchè nell'uomo
    c'è non solo la fredda materia ma c'è sopratutto l'anima
    e lui doveva curare le anime.

    la filosofia è stato sempre il mio il mio cibo, anche se con fatica la leggo

    un'altro che adoro è schopenhauer

    RispondiElimina
  12. Cara rosy, i filosofi che hai citato ci hanno lasciato grandi riflessioni e modi di vedere e interpretare il mondo.

    La natura però non è mai matrigna anche quando sembrerebbe esserlo perché è la grande madre da cui tutto comincia e in cui tutto ritorna.

    Siamo noi che ci stiamo comportando come figli degeneri, alterando gravemente il suo equilibrio vitale con le nostre attività sconsiderate.

    Un caro saluto.
    annarita:)

    RispondiElimina
  13. Eh sì Annarita,anche questo fa parte dell'essere in rete.
    Può infatti succedere che le notizie pubblicate sul blog siano molto più efficaci (e veritiere) di quelle trasmesse dai media.

    Un caro saluto.

    RispondiElimina
  14. Congratulazioni a Gianni per il successo del libro e grazie a te, cara Annarita, per le preziose segnalazioni.

    Un caro saluto e a presto

    RispondiElimina
  15. Grazie ad Annarita per questa segnalazione, ne terrò conto con piacere.
    Complimenti all'autore al quale auguro una ricca carriera di consensi.
    Annamaria

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...