13/04/09

Google Annuncia il Centro Sicurezza YouTube In Italiano

Cari lettori, vi segnalo una novità che riguarda Google e YouTube, in realtà risalente a 10 giorni fa, ma che pubblico solo oggi, in quanto la mia attenzione si è focalizzata a 360 gradi nel fare informazione sui fatti del terremoto in terra d'Abruzzo.

Veniamo alla notizia!

"Prima di tutto è bene chiarire che YouTube non è adatto ai bambini di età inferiore a 13 anni".
Questa è l'affermazione dello stesso YouTube, consultabile all’interno del suo Centro Sicurezza, ufficializzato il 3 aprile. Il nuovo spazio online offre al pubblico (e in particolare ai giovanissimi) una ricca gamma di materiali e informazioni sul web, per promuovere un uso responsabile di internet e dei video in rete.
La possibilità di pubblicare con facilità i propri video rischia, infatti, di creare problemi, dal cyberbullismo al diritto sulla privacy; in assenza di una moderazione efficace, inoltre, i più piccoli rischiano di incontrare su YouTube contenuti inadatti alla loro età.

Allo scopo di prevenire queste situazioni di pericolo per la sicurezza, Google ha deciso di ufficializzare, tramite il comunicato del suo Centro Stampa, l’arrivo del Centro Sicurezza anche nella versione italiana di YouTube, uno spazio che contiene consigli e link su come proteggersi dai rischi presenti nella rete.
È stata attivata una nuova sezione, che fornisce una guida immediata per consentire di segnalare tutti i problemi legati a Internet: contenuti ostili, phishing, molestie e cyberbullsimo, privacy, abuso di minori, protezione degli adolescenti e molto altro.

Il Centro Sicurezza YouTube nasce in collaborazione con l’associazione Save the Children che, con il progetto Stop.it, dal 2002 lotta contro lo sfruttamento sessuale dei minori su Internet.

Sono inoltre coinvolti nel progetto:

114 Emergenza Infanzia per gli abusi sui minori;

Telefono Azzurro per le molestie, bullismo e cyber bullismo;

Polizia Postale per le sezioni protezione degli adolescenti, furti di identità e phishing.

22 commenti:

  1. Ottima iniziativa a favore dei minori!

    RispondiElimina
  2. Anche se con molto ritardo hanno fatto un buon lavoro.

    RispondiElimina
  3. Già, Mao. Come si dice in questi casi:" Meglio tardi che mai!"

    RispondiElimina
  4. ciao, buona pasquetta anche a te. Il libro di Tommaso è veramente interessante; a me l'arte non piaceva, ma daquando ho letto il suo libro mi piace.
    Baci

    RispondiElimina
  5. Buona Pasquetta a te! Meno male che c'è chi ci pensa, ormai l'Internet è piena abusivismo...grazie per l'informazione

    RispondiElimina
  6. Ciao, Raffaella. Grazie della visita.

    RispondiElimina
  7. Blessing, fare corretta informazione è doveroso soprattutto in frangenti come questo.

    RispondiElimina
  8. Ciao Annarita, vedo che hai ricevuto la visita di un fratello "rompiballe".... azz e arrivato pure qui. Cio che hanno fatto e doveroso perchè oramai internet e arrivato anche agli occhi dei bambini che non sanno proteggersi e sopratutto sono facilmente condizionabili.
    Grazie per le tue parole che per me sono molto calore al cuore.
    Buona vita, Viviana

    RispondiElimina
  9. Era ora che ci pensassero, visto l'uso che tanti giovanissimi ne fanno di Internet e in particolar modo di Youtube, sito d'acceso anche per i video.
    Grazie per la segnalazione. Sei molto brava e attenta ai problemi riguardanti i giovani.
    Un caro saluto, Annamaria.

    RispondiElimina
  10. Ottimo, considerato che Google è sicuramente il motore di ricerca più usato e you tube era un pò troppo "permissivo"
    Ci voleva!

    GRazie per la segnalazione Annarita, un caro saluto.

    RispondiElimina
  11. Grazie per l'informazione. In effetti sono proprio gli adolescenti a farne un grande uso di you tube.

    RispondiElimina
  12. Meglio tardi che mai, ma bastera?

    RispondiElimina
  13. Viv, mi ha fatto piacere la visita di Mao.:)

    Sono d'accordo con le tue riflessioni: Internet è utilizzato molto dai ragazzi e c'era bisogno di un filtro alla base, oltre alla corretta educazione che noi grandi, a diverso titolo, dobbiamo fare nei riguardi dei giovani.
    Le parole che "ti scaldano il cuore" sono il minimo...meriti molto di più.

    Baci
    annarita

    RispondiElimina
  14. Annamaria, concordo ovviamente.

    Per quanto mi riguarda, l'attenzione nei riguardi dei giovani è doverosa poiché sono un'insegnante ed educatrice.

    abbracci
    annarita

    RispondiElimina
  15. Sirio, Serenella, come ho già scritto in altri commenti siamo tutti d'accordo sulla necessità del Centro sicurezza promosso da YouTube per i motivi largamesnte analizzati.

    Un caro saluto cumulativo.

    RispondiElimina
  16. Ciao giardigno65. Benvenuto su questo blog. Se basterà non so dirtelo, ma so che il Centro sicurezza era necessario e quindi ben venga! Poi noi adulti, genitori e insegnanti in primis, dobbiamo fare anche la nostra parte nell'educare i piccoli ad un uso consapevole. L'educazione è fondamentale.

    A presto!

    RispondiElimina
  17. Penso che sia un'ottima idea per tutelare i minori... Ma penso anche che se i genitori di suddetti minori si occupassero un po' più di loro e gli stessero dietro durante la navigazione, forse non ci sarebbe bisogno di certi provvedimenti...

    RispondiElimina
  18. Ottima iniziativa. Un caro saluto ;)

    RispondiElimina
  19. Veggie, magari i provvedimenti sono utili lo stesso, però la presenza dei genitori è indispensabile.

    RispondiElimina
  20. Ciao, Pino. Felice di sentirti:)

    RispondiElimina
  21. Ciao cara Annarita,
    ottima davvero questa notizia, nel nostro blog, ad esempio, YouTube è sempre stato bandito: troppi link poco sicuri...
    Ci voleva proprio 'sta cosa!
    A presto!
    :)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...