26/06/09

Remembering Michael Jackson



Cari lettori, rendo omaggio alla memoria di Michael Jackson, proponendo il video di Thriller, l’album più venduto nella storia della musica, con oltre 100 milioni di copie nel 1982 anno d’uscita, e con una media annuale di mezzo milione di copie ancora in vendita.
Michael Joseph Jackson (Gary, 29 agosto 1958 – Los Angeles, 25 giugno 2009) è stato un cantante, cantautore, ballerino, compositore, musicista, arrangiatore e produttore discografico statunitense.

Tra le altre, le sue doti di ballerino, che mi piace qui ricordare, si affermarono con i Jackson 5 nei locali di Gary (cittadina dove Michael è nato) e in seguito perfezionate. Michael inventò il Ballo del robot all'età di 11 anni, ma il passo di danza che lo avrebbe reso celebre in tutto il mondo è il moonwalk (in italiano camminata sulla luna) presentato allo show celebrativo dei 25 anni della Motown, sulle note di Billie Jean (molte le influenze dell'attore e mimo francese Marcel Marceau) le mosse di Michael fluivano via via quando ad un certo punto il re del pop cominciò a scivolare all'indietro come nessun altro prima d'ora aveva fatto, quel passo fece impennare le vendite dell'album Thriller di decine di milioni.

Nel corso degli anni Michael aveva perfezionato sempre più il moonwalk fino a migliorarlo nel Dangerous World Tour, sempre in quel periodo inventò il Sidewalk (il moonwalk laterale) che avrebbe eseguito insieme al moonwalk principalmente nel finale di Billie Jean.

Sono molti i passi inventati da Jackson, un altro passo di questi è il celebre movimento antigravitazionale del video di Smooth Criminal in cui Michael si inclinava di 45°. Nel video, il Re del Pop usò delle funi, mentre per fare il tutto nei live, usava delle scarpe modificate che permettevano a un gancio che spunta da sotto al palco di agganciarlo (ciò non si vede, perché prima che i ganci siano visibili, un ballerino entra in scena e butta un fumogeno). Nonostante la presenza dei ganci, è comunque difficile eseguire il movimento per il fatto che per riportare il corpo in equilibrio è necessario avere una grande forza nei muscoli delle gambe e della schiena.

Un altro passo è lo Skywalk (presentato agli MTV Video Music Awards 1995) in cui Michael dava l'illusione di camminare in aria.

Il 25 giugno 2009 Michael Jackson ha avuto un infarto nella sua casa a Los Angeles. Dopo una chiamata al 911 è stato portato dai paramedici nel centro medico dell'Università della California, ma i tentativi di rianimazione sono falliti e il cantante è stato dichiarato morto, a 50 anni.

Ciao Michael! Sei stato un grande del pop, forse il più grande di sempre. Di sicuro sei entrato nella storia della musica e vi rimarrai.

Il canale ufficiale di Michael Jackson su YouTube.

Le foto su PEOPLE

10 look famosi

33 commenti:

  1. come ho detto in altri spazi, quando nell'87 ascoltavo metallica, motothead, deep purple nella mia collezione c'era anche il vinile di Bad .....
    addio ma la sua musica rimarrà per sempre

    RispondiElimina
  2. Già Bruno. E' proprio così...

    RispondiElimina
  3. Brutto giorno ieri...Due grandi perdite!!!
    :*(

    RispondiElimina
  4. Già,un grandissimo cantante che ci ha lasciati, peccato poi rovinarsi l'immagine con gli eccessi. Artisti come lui, ne nascono pochi. Ciao, Viviana

    RispondiElimina
  5. Può piacere o meno ma si deve riconoscere che era un genio. Anche Fred Astaire si complimentò con lui per le sue doti di ballerino. Ricordiamolo soprattutto per il bene da lui compiuto, che è stato davvero tanto. Per il resto ci penserà Qualcun Altro.

    RispondiElimina
  6. Il successo è una brutta bestia, per gli animi più sensibili è autodistruzione.
    Hai postato un bel ricordo , del suo periodo migliore, ciao e buona domenica.

    RispondiElimina
  7. E' stato un grande della musica,aldilà del fatto che fosse un personaggio discusso!
    Ciao

    RispondiElimina
  8. Tra luci e ombre è uscito di scena un genio inquieto che mi ricorda gli anni '80 e i miei 20 anni

    RispondiElimina
  9. Era un idolo della mia adolescenza. Che forza e che grinta il grande Jacko! Un caro saluto, Fabio

    RispondiElimina
  10. Grande talento musicale e grande ballerino, un mito. La sua musica e il suo stile resteranno per sempre. Spero che trovi la pace che inutilmente ha rincorso in terra.
    Un caro abbraccio.
    Annamaria

    RispondiElimina
  11. Complimenti Annarita, per questo post. Dedicato solo all'artista, come del resto è giusto che sia.
    Ti abbraccio,
    Buona domenica e buon riposo.

    RispondiElimina
  12. Ho apprezzato il tuo post e guardato con piacere il video...un bel salto indietro nei ricordi! Di sicuro è stato un personaggio di talento e non verrà dimenticato tanto facilmente, resterà nei cuori dei suoi fan un mito!
    Ciao e a presto...interessante il tuo blog!
    Miriam

    RispondiElimina
  13. La verità? A me non è mai piaciuta la sua musica, nè la sua persona, per quel che proponevano i media. Ovviamento grande rispetto per una persona che non c'è più!

    RispondiElimina
  14. Viv, nel personaggio di M.J. ci sono luci e ombre, ma il talento è fuori discussione, sono d'accordo con te.
    A presto.
    annarita

    RispondiElimina
  15. Maria Stella, saggia considerazione la tua.

    RispondiElimina
  16. Teo, succede anche che il successo possa essere deleterio. A me piace ricordare di lui proprio il suo periodo migliore, come hai ben sottolineato.

    Buona domenica anche a te.

    RispondiElimina
  17. Angelo, skip, fabio, non posso che unirmi a voi nel ricordo.

    Un caro saluto
    annarita

    RispondiElimina
  18. Cara Annamaria, lo spero anch'io per la sua anima.

    A me piace ricordarlo anche come ballerino. Era fantastico...

    Ricambio l'abbraccio:)

    RispondiElimina
  19. rosy, sei sempre gentile.

    Cercherò di riposare un po'...anche se la vedo dura!;)

    Ricambio l'abbraccio e l'augurio di buona domenica.
    annarita

    RispondiElimina
  20. Miriam, benvenuta. Le tue considerazioni sono pienamente condivisibili.

    Grazie della visita e dell'apprezzamento. Passerò presto a trovarti.
    A presto.
    annarita:)

    RispondiElimina
  21. Sere, la sua musica non può piacere a tutti...

    Rimane il rispetto per chi non c'è più, come hai affermato.

    RispondiElimina
  22. Si, come Artista è assolutamente indiscutibile, ineccepibile.
    La sua tecnica di danza (ho studiato tantissimo danza e teatro-danza)era perfetta, qualcosa di molto originale e inusuale. Sai, gli afroamericani hanno delle tecniche di jazz pazzesche e difficilissime, che sfruttano dei muscoli di cui uno manco si immagina l'esistenza! Lui secondo me è andato ben oltre, riuscendo perfettamente a fondere parole, musica e movimento.
    Ovviamente il mio è esclusivamente un parere sull'artista, ci tengo a precisarlo a tutti i tuoi lettori e a te.

    RispondiElimina
  23. Janas si è compreso che il tuo parere riguarda l'artista...per il resto non spetta a noi giudicare.

    Sono d'accordo con te sulle sue straodinarie capacità come ballerino.

    RispondiElimina
  24. Eccezionale il video che non avevo mai visto ma formidabile il tuo post. Credo che tu l'abbia descritto così come si deve esprimere una vera fans per uno dei suoi artisti preferiti.
    Ho potuto quindi conoscere gran parte dei motivi del suo enorme successo.

    RispondiElimina
  25. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  26. Anna Rita Vizzari28 giugno 2009 11:23

    Cara Annarita, splendida questa tua trattazione scientifica dei passi di danza di Michael Jackson. Hai avuto un'idea brillante!
    Evviva le intelligenze multiple, ancora una volta!

    RispondiElimina
  27. Grazie, Aldo, per avere colto il talento di questo grande.

    Ieri sera ho seguito su LA7 lo speciale che MTV Music gli ha dedicato e rivedere la sua straordinarietà è stato commovente. Già a 5 anni si esibiva, creando musica e danza!

    Poi, ripeto, può o non può piacere, ma è indiscutibile che abbia segnato un'epoca nel campo della pop music.

    Come uomo è stato coinvolto in storie poco chiare, alimentate comunque dai media, ma ha anche fatto benificenza come pochi e inoltre è stato un bambino che durante la sua infanzia ha sofferto molto.

    RispondiElimina
  28. Carissima Anna Rita, ti sento poco ultimamente ed ogni volta che lasci un commento mi fai un regalo grande.

    Sono contenta che tu abbia apprezzato il taglio del post.

    Un abbraccione
    annarita

    RispondiElimina
  29. Difficile parlare di Jacko... difficile avere un'opinione univoca su di lui... Quello che i media hanno sempre fatto trasparire era la facciata... e così si sono dimenticati della vera PERSONA dietro la maschera... Di certo nessuno può giudicare quello che ha fatto... L'unica cosa che rimane e che sempre rimarrà è la sua musica... che può piacere o meno a seconda dei gusti personali, ma non si può negare che sia stata una pietra miliare nella storia della musica pop...

    RispondiElimina
  30. veggie, concordo su tutta la linea, come avrai dedotto dai miei commenti.

    Un abbraccio
    annarita

    RispondiElimina
  31. si, è quello che intendevo: è difficile scindere nella sua vicenda umana la realtà dalle trovate dei media.
    Rimane l'artista, che è grandioso.

    RispondiElimina
  32. Sicuro, Sandra. La sua grandiosità di artista è un fatto indiscutibile. Ti ringrazio della tua sensibilità.

    A presto.
    annarita

    RispondiElimina
  33. Ottima scelta.
    MJ non era uno dei miei preferiti, ma davanti alla morte..., inoltre e' stato sicuramente uin grande del pop.
    Felice e radioso giorno.
    Vale

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...