04/12/16

Il Peso dell'Aria: Corto Teatrale su Evangelista Torricelli


"Il Peso dell'Aria" ovvero un corto teatrale scritto da Nicola Solaroli e Giulia Timoncini, due giovanissimi autori che ne hanno curato la regia e lo hanno interpretato insieme ad un altro giovanissimo attore, Stefano Muccinelli nel ruolo di Evangelista Torricelli.

Oggi pomeriggio alle 16:30, si è inaugurata la prima in una stanza della Palestra della Scienza a Faenza (RA). Ho avuto il piacere di assistervi insieme alla mia amica Tiziana.

La trama: anno 1647, Evangelista Torricelli, famoso in tutta Europa, è in punto di morte. Alcune delle sue scoperte di fisica sono controverse e lui non ne ha mai parlato pubblicamente, ricordando fin troppo bene quanto successo a Galileo Galilei, suo maestro. Ora che il suo tempo sta per finire, cosa si lascerà alle spalle?

NOTA DEGLI AUTORI. "Evangelista Torricelli negli anni della sua vita è stato uno degli scienziati più conosciuti e rispettati di tutta Europa: un vero e proprio genio, degno erede di Galileo (di cui per pochi, brevi mesi, era stato allievo). Oggi però Torricelli chi è? I meglio informati dicono che sia l'inventore del barometro, alcuni aggiungono che era faentino, nessuno sa di più. Scegliere di scrivere uno spettacolo su di lui significa quindi affrontare due compiti: conoscere lo scienziato e scoprire l'uomo. Purtroppo il compito è arduo, di Torricelli rimangono lettere e documenti, ma per il resto nulla è certo, se non qualche data. Abbiamo messo il massimo impegno nel costruire un viaggio che vi porti a conoscerlo, emozionandovi ed anche divertendovi. Nella speranza di esserci riusciti, auguriamo buon teatro a tutti."

State certi di essere riusciti nell'intento. Personalmente, mi sono emozionata sin dalle prime battute. Avete saputo ricreare la giusta atmosfera con due candele, una sedia, due leggii, un tubo di vetro, alcuni disegni su una lavagna, una colonna sonora azzeccata che sottolineava, solo a tratti, alcuni passaggi salienti della rappresentazione teatrale.
Un testo teatrale coraggioso, che voi autori avete saputo tessere con originalità grazie ad una ricerca storico-scientifica delle fonti. Un argomento non facile da portare in scena, ma che ha saputo catturare l'attenzione degli spettatori, tra cui anche alcuni bambini che non si sono distratti un attimo, come ho potuto constatare dato che erano vicinissimi a me.

L'interpretazione è stata essenziale, priva di compiacimento. Stefano Muccinelli, con indosso un semplice abito dell'epoca, è entrato nel ruolo con credibilità, sprigionando una vis interpretativa degna di un attore consumato.

Nicola, Giulia e Stefano fanno parte di Siparium Mirabiliae, Associazione di Promozione Sociale di Faenza (RA)>> Link

L’Associazione si occupa di promuovere la cultura e in particolare il Teatro, la Musica, il Cinema e l’Arte, pensandoli non solo come un’occasione di divertimento, ma anche come una possibilità di informare ed educare. Al momento il tema prevalente delle attività associative è il Teatro, campo in cui, in forma più o meno amatoriale hanno operato quasi tutti i soci.

Storicamente l’Associazione nasce dall’esperienza dell’Associazione teatrale Siparium Mirabiliae che tra il 2011 e il 2013 ha operato nel comprensorio faentino. Cliccando qui potrete sapere qualcosa di più sugli spettacoli che ha portato in scena. Cliccando qui invece potrete leggere ciò che i giornali o altri media hanno pubblicato al riguardo.

0 commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...