12/03/09

Il Fiore degli Abissi [Romanzo Di Leonilde Bartarelli]

Cari lettori, vi segnalo oggi un blog che ho scoperto in rete, di recente. Si tratta de "Il Fiore degli Abissi", un nome affascinante, evocatore di avventure sui mari. Un nome che suscita emozioni e sensazioni, racchiuse in un angolo recondito del nostro essere...un angolo profondo come gli Abissi del mare.

E infatti "Il Fiore degli Abissi" è il nome del romanzo di Leonilde Bartarelli, anche autrice del blog omonimo!
Il libro sta per essere pubblicato dalla casa editrice Montag.

Vi chiederete perché abbia deciso di segnalare un libro (e il suo blog) non ancora pubblicato e, in un certo senso, preso a scatola chiusa. Una ragione sta nel fatto che, dopo averne letto la trama e l'incipit e avere avuto uno scambio di mail con Leonilde, mi si è acceso il semaforo verde dell'istinto! E io mi fido dell'istinto, qualcosa che è connesso con le strutture limbiche del cervello, strutture primordiali, sede della nostra intelligenza emotiva.

La seconda ragione è legata alla storia de "Il Fiore degli Abissi", alla sua genesi e alla sua evoluzione, connesse strettamente alla rete. Senza la rete, infatti, il romanzo non avrebbe visto con ogni probabilità la luce, come ho appreso dalla stessa autrice. Grazie infatti allo scambio cooperativo con alcuni attenti lettori del forum letterario di un sito (ve ne parlerò prossimamente) il romanzo si è sostanziato in quello che è poi diventato.

Tutto ciò non poteva lasciare indifferente la sottoscritta, che si occupa di web 2.0 con annessi e connessi!

Vi invito, pertanto, a visitare il blog (nato da poco, ma che si sta implementando in progress di informazioni appetitose) perché costituisce un esempio qualitativamente elevato di ciò che la rete può produrre.

Vi lascio con la trama e una parte dell'incipit del romanzo!

In bocca al lupo, Leonilde!

***


Pirati barbareschi, pescatori di corallo, galee di schiavi e dame affascinanti si muovono in un angolo di terra e di mare che ha il sapore del Mediterraneo nel XVI° secolo.
In un’isola di confine tra il mondo occidentale e quello islamico, uno schiavo liberato e il suo aguzzino, diventato a sua volta schiavo, si alleano per dedicarsi alla pesca del corallo e arricchirsi all’insaputa di tutti.
Alla testa di un pugno di contrabbandieri dovranno fare i conti con la guerra che da sempre infiamma la loro regione e con le macchinazioni dei potenti, mentre equivoci, agguati, rapimenti, inganni, incontri con dame conturbanti e ragazze travestite, cementeranno la loro amicizia.Sullo sfondo il mare e il fascino che una storia di pirati e tesori sempre ha nel nostro immaginario.


L'incipit de "Il Fiore degli Abissi"

Il maestrale gonfiava la vela nera spingendo la feluca al gran lasco, in una corsa sfrenata nel buio della notte. Le luci sfuocate della costa tremolavano incerte, sparse nella massa scura che si allontanava sempre più, finché sparirono quando doppiammo il promontorio.
È una pazzia, pensai per l’ennesima volta mentre gridavo a Tredita di stringere i fiocchi.
Non c’era luna e le nuvole coprivano le stelle. Soltanto la pratica e l’abilità ci facevano trovare al primo colpo cime e agganci, ma non era questo che mi preoccupava. Buio e vento da nord ovest in quel momento rappresentavano la nostra salvezza: tenebre per non essere visti e velocità per portare a termine la missione in fretta. Era la notte ideale per sfidare la fortuna, la notte ideale per rischiare la pelle.
Sentivo i gentiluomini borbottare a prua. Ci avrebbero pagato bene, se restavamo vivi. Almeno questa era la promessa. Se restavamo vivi…
Strinsi le mani sulla barra del timone; il Fiore degli Abissi era l’unica barca adatta a tentare l’impresa: veloce, fidata, leggera. E noi l’unico equipaggio abbastanza audace. Anche se nessuno sapeva sul serio quanto lo fossimo in realtà.
Nonostante tutto avvertivo l’euforia per l’avventura e la smania di dimostrare quanto valevo, sebbene questo potesse per tanti motivi ritorcermisi contro. Credevano forse quei tre manichini arroganti che fossi un vile e un codardo di fronte ai barbareschi?
Virai verso la terraferma che indovinavo all’orizzonte, correggendo la rotta.
[Continua a leggere il post originale]

33 commenti:

  1. ... che dirti... grazie :-)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Ciao, Annarita. Devo passare più spesso anche da questo tuo blog. Ci sono un mucchio di cose interessanti da leggere.

    Ho seguito il tuo consiglio e visitato il fiore degli abissi. Un blog incantevole!

    Ho letto tutto e sono rimasta piacevlmente impressionata dall'incipit e dalla trama del romanzo. Ne aspetto la pubblicazione!

    Complimenti a Leonilde e un grazie immenso a te, instancabile filantropa:)

    Un abbraccio
    artemisia:)

    RispondiElimina
  3. Blog molto interessante! Anche il romanzo si prefigura nelo stesso modo.
    Non rimane che attendere la pubblicazione per saperlo.

    Grazie dell'informazione:
    Ermes

    RispondiElimina
  4. Ho letto dal feed il nome "Il fiore degli abissi" e mi sono subito precipitata sul blog indicato.
    Ho trovato tutto interessante.
    Complimenti all'autrice e un grazie a te, Annarita:)

    Un abbraccione
    Mary

    RispondiElimina
  5. Ho iniziato a leggere la trama,sono andato nel blog...sicuramente il tuo istinto funziona,cara Annarita!

    E'stata una piacevole sorpresa,pur non essendo (come saprai) un accanito lettore,tutt'altro.

    Buona fine settimana.

    RispondiElimina
  6. Cara Annarita, grazie di aver segnalato un blog ed un romanzo che, da quanto ho letto, meritano.

    Un caro saluto
    Ruben

    RispondiElimina
  7. Fidandomi del tuo istinto ho ripreso il tuo post in http://utilizerapagain.blogspot.com/

    buona fine settimana

    vale

    RispondiElimina
  8. Leo, non devi ringraziarmi. L'ho fatto perché ci credo:). Ricambio l'abbraccio.

    annarita:)

    RispondiElimina
  9. @tutti: vi ringrazio della fiducia.

    Un abbraccio cumulativo:)
    annarita

    RispondiElimina
  10. Inaugurata la pagina delle recensioni con il tuo link. GRAZIE! non credevo di attivarla prima della pubblicazione del libro :-)

    RispondiElimina
  11. La vita è bella perché è varia e ci riserva non di rado delle piacevoli sorprese, cara Leo!

    RispondiElimina
  12. Ciao, Annarita. Leggo il tuo blog da un pezzo anche se questo è il primo commento che lascio.

    Amo la letteratura, il teatro, la poesia e la musica...e adesso anche il web 2.0 grazie a te.

    Il tuo blog spicca per qualità e originalità delle proposte in un mare magnum di accozzaglie casuali. Aprire il tuo url è ormai per me una abitudine consolidata, di cui non riesco a fare a meno, perché sono sicuro che troverò sempre qualcosa di interessante.

    La segnalazione de Il Fiore degli Abissi non poteva che essere di qualità. Ho visitato il blog e letto tutto. Adesso aspetto l'uscita del romanzo.

    Se deciderò di aprire un blog prima o poi, so già a quale modello mi ispirerò

    Grazie di esistere.

    Romolo!

    RispondiElimina
  13. Ciao, Romolo! Benvenuto su questo blog. Le tue parole mi lusingano naturalmente...ma mi fanno anche arrossire.

    Rimani sintonizzato su Il Fiore degli Abissi, mi raccomando!

    A presto
    annarita

    RispondiElimina
  14. con leonilde ci eravamo già incrociati, grazie per avermela fatta ritrovare...

    RispondiElimina
  15. Roberta, dove vi eravate incrociate con Leo? Non lasciarmi adesso con la curiosità.;)

    RispondiElimina
  16. Grazie per la segnalazione, buon weekend!

    RispondiElimina
  17. Ciao Annarita.
    Andrò senz'altro a visitare il libro-blog che hai segnalato fidandoti del tuo intuito, misteri tesori e pirati...avventure bellissime..
    Buon fine settimana.
    (ti farò sapere) ^_^

    RispondiElimina
  18. "incrociati" nel senso che il suo blog l'avevo già visitato, non mi ricordo il percorso...
    Ciao.

    RispondiElimina
  19. grazie per la segnalazione di questo libro .Sono entrata anche nel blog di Leo e l'ho trovato molto interessante.Ho scoperto che è stato dedicato all'isola di Tabarca per cui il connubio tra Liguria Sardegna e Catalogna mi ha intrigato. In bocca al lupo alla scrittrice e a te i miei più vivi complimenti per il tuo blog ed un abbraccio sincero

    RispondiElimina
  20. Buona Domenica Annarita.
    Un bacione

    RispondiElimina
  21. Va bene, Calliope. Resto in attesa...

    Buona domenica e buon inizio di settimana.

    RispondiElimina
  22. Cinzia, sei sempre molto attenta e sensibile alle proposte letterarie.

    Un abbraccio grande.
    annarita

    RispondiElimina
  23. Blessing: buona domenica anche a te...

    A presto!

    Rosy, che piacere, cara! Un bacione.

    RispondiElimina
  24. Blog interessante ed accogliente, libro che pare affascinante, ma tu annarita a quando la prossima puntata del tuo racconto. Buona domenica Annarita:-)

    RispondiElimina
  25. Cara Teo, appena riesco ad avere un po' di tempo per metterla a punto. L'ho già buttata giù, ma non rieco a trovare il tempo per perfezionarla:(

    Tre blog attivi da seguire, con il numero elevato di amici lettori da leggere, non lasciano molto spazio.

    baci
    annarita

    RispondiElimina
  26. Ero già entrata in questo blog ma pensavo si trattasse di qualcosa nel campo informatico per addetti ai lavori. Avevo superficialmente guardato solo le prime righe. Invece è davvero vario e interessante. Gli altri tuoi due più prettamente didattici riguardano discipline che non insegno ma li segnalerò alle mie colleghe di area scientifica.
    Buona giornata del pi greco!!!

    RispondiElimina
  27. Sì, sembra davvero molto interessante... hai fatto benissimo a mettere quest'anteprima... ci darò un'occhiata sicuramente...

    RispondiElimina
  28. Ciao, Maria Stella! Mai fermarsi alle prime impressioni!;)

    Non mi interesso prettamente di informatica, ma di applicazioni e servizi web 2.0 che possono risultare utili al maggior numero di persone possibili.

    Otre a ciò, una larga fetta dei temi trattati spazia dalla recensione di siti, libri alla pubblicazione di poesie e racconti, segnalazione di eventi culturali e altro.

    E' quella parte che nell'header del blog va sotto il nome di "dintorni".

    Benvenuta, Maria Stella. Mi auguro di leggerti spesso su questo blog.

    A presto.
    annarita:)

    RispondiElimina
  29. Ci conto, Veggie. Passerò presto dal tuo blog. Ho appena finito di scrivere un articolo per la rivista con cui collaboro!!!

    Che liberazione...

    RispondiElimina
  30. Ciao Annarita, si vede che hai talento, complimenti per il fiore degli abissi, ho già visitato il blog. Grazie per la segnalazione sei una grande e bellissima persona.
    Ciao Vincenzo

    RispondiElimina
  31. Grazie per la segnalazione cara Annarita, passo dopo a leggere il blog da te indicato. L'incipit del libro è veramente ben scritto e prospetta una storia interessante. Auguro tanti consensi all'autore.
    Sei una persona poliedrica e competente, sono contenta d'averti conosciuta.
    Ti auguro una buona serata.
    Un caro abbraccio, Annamaria.

    RispondiElimina
  32. Vince, grazie dell'apprezzamento. Mi confondi...

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...