03/05/09

"Sinfonia Fantastica" Di Berlioz: Un Software Per Un Ascolto Consapevole

Dopo l'Arte, segue la segnalazione di un software riguardante la Musica, realizzato da Maestro Renato.

Per quei miei lettori che non lo conoscessero ancora, dato che è molto noto in rete, Renato Murelli è un eccellente maestro in pensione, e ottimo programmatore di software didattico. E' uno dei primi pionieri della rete, intesa come fonte di risorse didattiche di qualità. Renato è un mio carissimo amico, tra i pochissimi che, all'esordio dei miei blog didattici, ha contribuito a dare loro diffusione. Ancora oggi, è ben visibile sul suo blog un widget dove i miei post didattici sono segnalati quotidianamente. E questo non lo dimenticherò mai.

Grazie infinite, Renatone!

Esaurito il doveroso inciso, veniamo alla presentazione del software in oggetto. Presento il software con le sue stesse parole.

Il mio nuovo programma si propone di facilitare un approccio consapevole e guidato all'ascolto di un celebre brano classico: la "Sinfonia fantastica" di Hector Berlioz. E' suddiviso in quattro sezioni. La sezione "L'Autore" presenta una breve biografia del musicista francese.
La sezione "La composizione" delinea brevemente la natura dell'opera proposta, le sue caratteristiche, la sua struttura.

La sezione "Ascolta la sinfonia" rappresenta il cuore del programma: propone l'ascolto integrale dell'opera attraverso due percorsi differenti. Il "Percorso A" (adatto ad alunni che abbiano maturato buone competenze nell'ascolto guidato di brani classici), più coinvolgente e stimolante, presuppone un ascolto partecipe ed attivo e nessuna anticipazione da parte del docente sul "contenuto" dei cinque movimenti: infatti, l'alunno è invitato ad annotare in un'apposita casella di testo le immagini, le sensazioni, i sentimenti che la musica di Berlioz che sta ascoltando suscita via via in lui. Lo scopo non è tanto quello di portare l'alunno a tentare di "indovinare" una o l'altra delle situazioni "raccontate" musicalmente dall'autore, quanto piuttosto quello di fornirgli l'occasione per confrontarsi con le potenzialità espressive di ogni singolo movimento della sinfonia. Alla fine di ciascun ascolto, ogni alunno può anche decidere di stampare le proprie annotazioni inserite: in tal modo, subito o in un secondo momento, potrà effettuare utili confronti sia con quanto evidenziato dai compagni, sia con il testo del programma scritto dall'Autore stesso, che troverà seguendo il "Percorso B".

Questo si caratterizza per il fatto che l'ascolto della composizione di Berlioz è accompagnato dalla visualizzazione contestuale del programma scritto dell'Autore.

La sezione "QUIZ", da proporre evidentemente non prima di aver visitato le sezioni precedenti, presenta una serie di 10 quesiti di verifica. Alla fine del test, se non sono stati commessi errori, l'alunno può stampare alcune immagini in tema, per una eventuale personalizzazione del proprio quaderno di musica.

Il programma è liberamente scaricabile da questa pagina.

Vi ricordo che il suo blog è una vera miniera di programmi didattici riguardanti un numero esorbitante di discipline! Non esitate, quindi, a visitarlo perché vi perdereste molto.

Post correlati
AlternativeTo: Le Alternative Ai Programmi Commerciali E Alle Applicazioni Web
Software OCR Free Per Fotocamera O Smartphone E Player MP3: TopOCR
WinLibre: Scarica Il Software Di Cui Hai Bisogno Con Un Click
Crea E Condividi Contenuti Web Interattivi Di Qualità: Flypaper
Una Suite Completa Di Programmi Per Pen Drive: WinPenPack
Eldy: Il Software Gratuito Per I Senior


21 commenti:

  1. E' troppo, troppo, troppo!... Grazie, Annarì, grandissima amica mia!
    Ah, se ti avessi conosciuta quando ancora insegnavo!...Quanti spunti e risorse avrei potuto trarre e scoprire dal tuo vulcanico lavoro di "multiblogger"!...
    A presto!

    R. M.

    RispondiElimina
  2. Confermo la bontà del software, annarita. L'ho scaricato e provato. Ottimo! Complimenti a Maestro Renato.
    Domani lo segnalo ai miei due colleghi di musica.

    Grazie, come sempre, per le preziose segnalazioni!

    Abbracci
    Artemisia

    RispondiElimina
  3. Scaricato e provato. Un programma efficiente ed efficace. Congratulazioni a Renato Murelli. Essendo un insegnante anch'io, diffonderò la segnalazione presso i miei colleghi.

    Direi, però, che il programma può essere utilizzato anche in ambito non didattico.

    Salutoni a tutti.
    Ruben

    RispondiElimina
  4. Scusa Annarita, è un programma che gira anche con mac?

    RispondiElimina
  5. Renato, non dirlo nemmeno per scherzo! Non è mai troppo per tutto ciò che fai per la didattica.

    Baci
    annarita

    RispondiElimina
  6. Atemisia e Ruben, grazie per la vostra presenza.

    Un abbraccio cumulativo.

    RispondiElimina
  7. France, lo chiedo a Renato:)

    RispondiElimina
  8. Annarita che bella sorpresa, ti faccio un saluto , poi vado subito a provare. La sinfonia Fantastica di Berlioz è una delle mie preferite. L' ultima volta l' ho sentita diretta dal maestro Muti. Ciao.

    RispondiElimina
  9. Ciao Annarita, grazie per la segnalazione!!! Il blog del maestro Renato è davvero ricchissimo di spunti e programmi...

    PS: ti ringrazio per il commento...rispondo solo adesso, sono appena tornata dal Casentino e avevo lasciato il portatile a casa...
    Un abbraccio :-)

    RispondiElimina
  10. Buona sera Annarita, quando ero bambino, tutto questo non esisteva e avevano solo i libri per studiare. Oggi i bambini hanno una fortuna immensa in questo strumento supplimentare allo studio, Internet se usato bene è una fonte didattica inesauribile, grazie anche a persone come te che continuano ad insegnare qui dentro. Buon lavoro
    Maurizio
    P.S. l'ultimo post dove si parlava di sogni, non era di Viviana ma era mio.

    RispondiElimina
  11. Ottimo, Annarita!
    Tu pensa che in banda l'approccio alla musica classica,specialmente con gli allievi,viene proposto durante la cosiddetta "musica d'insieme" e fa parte integrante del triennio di preparazione musicale che si tiene ormai da anni nella nostra Associazione.
    Portata sul web è un ulteriore passo avanti nella conoscenza musicale.

    I miei complimenti al maestro Renato!

    RispondiElimina
  12. Teoderica, è anche una delle mie preferite...e, altra coincidenza, anch'io l'ho ascoltata diretta dal maestro Muti, l'ultima volta:)

    RispondiElimina
  13. Anna, per questo ho consigliato di visitare il blog del mio amico Renato, mica per nulla, eh!

    Non ti preoccupare del resto. Lo so che vai via per il fine settimana:)

    RispondiElimina
  14. Caro Maurizio, è proprio come dici. Internet, se bene utilizzata, è una risorsa incredibile che offre grandi opportunità per l'apprendimento.

    Mi sembrava che qualcosa non tornasse nel post...ma se lasciassi il tuograzioso nick, benedetto ragazzo! Comunque il mio commento penso andasse bene in generale, no?

    Un abbraccio a te a Viv.

    RispondiElimina
  15. Caro Sirio, il tuo parere è prezioso (gli altri non se ne abbiano a male!), dato che sei un addetto ai lavori!;)

    RispondiElimina
  16. ^________________^

    buon lunedì

    RispondiElimina
  17. Vedo solo oggi questa fantastica segnalazione. Grazie Annarita , adoro la musica classica e in particolare Berlioz.
    Buona settimana!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. pupottina, benvenuta! Buon lunedì anche a te:)

    RispondiElimina
  19. Cara Paola, ne sono felice. Scopro sempre nuovi punti di contatto con te:)

    Ricambio l'augurio e ti abbraccio.
    annarita:)

    RispondiElimina
  20. Ringrazio Annarita per la gentile e puntuale (da par suo!) segnalazione del mio programmino sul brano di Berlioz e ringrazio quanti hanno dimostrato interesse al riguardo. L'ascolto musicale guidato era un'attività che svolgevo volentieri coi miei alunni, quando ero in servizio, e proprio per loro avevo cominciato a produrre piccole "guide elettroniche" all'ascolto di celebri brani ("Pierino e il lupo", "Il carnevale degli animali", "Le Quattro Stagioni"...). Avrei altri progetti in proposito, ma il mio assillo maggiore è sempre quello di trovare in rete file audio liberi da diritti su cui poter lavorare senza problemi...Vedremo. Devo dire che i miei programmi sono semplici file .exe, ma temo che non girino sui Mac. Comunque si può provare a scaricarne uno dal mio sito, scegliendolo tra quelli più leggeri per far prima, e vedere che succede.
    Un bacione ad Annarì e un caro saluto a tutti!

    Renato.

    RispondiElimina
  21. Non mi devi ringraziare di nulla, Renato. Meriti ben di più:).

    Ti ringrazio per le delucidazioni fornite.

    Un abbraccio e a presto:)

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...